Prof. Marco Maiotti

La spalla congelata, conosciuta anche come capsulite adesiva, è una condizione dolorosa che colpisce l’articolazione della spalla, limitando drasticamente la sua mobilità. Si manifesta con un progressivo irrigidimento e dolore, che può rendere anche i movimenti più semplici impossibili o estremamente dolorosi.

Cause:

Le cause precise della spalla congelata non sono ancora completamente comprese, ma si ipotizzano diversi fattori:

  • Infiammazione: Un’infiammazione della capsula articolare, la membrana che riveste la spalla, può portare a un ispessimento e a una contrazione dei tessuti, limitando il movimento.
  • Traumi: Traumi alla spalla, come fratture o lussazioni, possono aumentare il rischio di sviluppare la spalla congelata.
  • Fattori ormonali: Squilibri ormonali, come quelli che si verificano durante la menopausa, possono contribuire all’insorgere della condizione.
  • Mancanza di movimento: Prolungati periodi di immobilità, come quelli causati da un infortunio o da un intervento chirurgico, possono aumentare il rischio di spalla congelata.
  • Malattie croniche: Alcune malattie croniche, come il diabete o l’artrite reumatoide, possono essere associate a un maggior rischio di sviluppare la spalla congelata.

Fasi della spalla congelata:

La spalla congelata si sviluppa generalmente in tre fasi:

  • Fase di congelamento: La fase iniziale, che può durare da diverse settimane a diversi mesi, è caratterizzata da un dolore intenso e da una progressiva perdita di movimento.
  • Fase di frozen: In questa fase, che può durare da diversi mesi a un anno, il dolore si attenua gradualmente, ma la rigidità articolare rimane severa.
  • Fase di scongelamento: La fase finale, che può durare da diversi mesi a un anno, è caratterizzata da un graduale recupero della mobilità articolare.

Trattamenti:

Il trattamento della spalla congelata mira a ridurre il dolore, migliorare la mobilità articolare e accelerare il processo di guarigione. Le opzioni di trattamento includono:

  • Riposo: Evitare le attività che causano dolore è fondamentale per permettere all’articolazione di guarire.
  • Ghiaccio: Applicare impacchi di ghiaccio sulla spalla per ridurre il dolore e l’infiammazione.
  • Farmaci antidolorifici: Farmaci antidolorifici da banco o su prescrizione possono essere utilizzati per alleviare il dolore.
  • Fisioterapia: Esercizi di fisioterapia delicati e graduali possono aiutare a migliorare la mobilità e la flessibilità della spalla.
  • Iniezioni di steroidi: Iniezioni di steroidi nello spazio articolare possono ridurre l’infiammazione e il dolore.
  • Manipolazione articolare: In alcuni casi, la manipolazione articolare sotto anestesia può essere utile per migliorare la mobilità articolare.
  • Intervento chirurgico: L’intervento chirurgico è generalmente considerato l’ultima risorsa ed è riservato ai casi gravi che non rispondono ad altri trattamenti.

Consigli per il recupero:

  • Segui attentamente le istruzioni del tuo medico o fisioterapista.
  • Sii paziente: La guarigione dalla spalla congelata può richiedere tempo, anche con il trattamento.
  • Ascolta il tuo corpo: Evita di fare attività che causano dolore.
  • Mantieniti attivo: Fai esercizi di stretching e di rafforzamento delicati per migliorare la mobilità e la forza della spalla.
  • Applica calore: Una volta che il dolore acuto si è attenuato, puoi applicare calore sulla spalla per aiutare a rilassare i muscoli e migliorare la flessibilità.

Prognosi:

La prognosi per la spalla congelata è generalmente buona. La maggior parte delle persone guarisce completamente con il tempo e il trattamento. Tuttavia, il recupero può essere un processo lento e frustrante, e la spalla potrebbe non tornare alla sua completa mobilità pre-congelamento.

È importante consultare un medico se si avverte dolore e rigidità alla spalla che limitano i movimenti. Una diagnosi precoce e un trattamento adeguato possono aiutare a ridurre la durata della condizione e migliorare la qualità della vita.

Oltre alle informazioni sopracitate, è importante ricordare che:

Esistono diverse varianti della spalla congelata, ognuna con le sue caratteristiche specifiche.

  • Spalla congelata idiopatica: La causa non è nota.
  • Spalla congelata secondaria: Causata da un trauma, da una malattia cronica o da un intervento chirurgico alla spalla.
  • Spalla congelata bilaterale: Colpisce entrambe le spalle.
  • Spalla congelata in pazienti giovani: Può essere più difficile da trattare.

La gravità dei sintomi può variare da paziente a paziente.

  • Dolore lieve: Può essere gestito con farmaci antidolorifici da banco e ghiaccio.
  • Dolore moderato: Può richiedere farmaci antidolorifici su prescrizione e fisioterapia.
  • Dolore severo: Può richiedere iniezioni di steroidi o manipolazione articolare.

Il tempo di recupero può variare a seconda della gravità della condizione e del trattamento seguito.

  • Casi lievi: Possono guarire in pochi mesi.
  • Casi moderati: Possono richiedere da sei mesi a un anno per guarire.
  • Casi gravi: Possono richiedere più di un anno per guarire.

È importante consultare un medico per una diagnosi e un piano di trattamento personalizzati.

Con il giusto supporto e le informazioni, puoi superare la spalla congelata e tornare a vivere una vita attiva e senza dolore.

Apri la chat
Salve,
Serve aiuto?