Ginocchio

Le indicazioni all’artroscopia di ginocchio

LESIONI DEL MENISCO

Il motivo più frequente per cui viene eseguita una artroscopia di ginocchio è la rottura del menisco. I menischi sono due cuscinetti che ammortizzano l’attrito delle ossa del ginocchio. Il tuo menisco si può rompere se l’articolazione subisce una distorsione e l’osso comprime la struttura.
Ci sono molti tipi di rotture meniscali, come una rottura longitudinale posteriore, una rottura traversa, orizzontale, radiale e a “manico di secchio”.
Durante l’artroscopia il tuo chirurgo può rimuovere la porzione di menisco lesionata riparando così il danno e lasciando in sede la parte sana.

CORPI MOBILI

maiotti artroscopia

In alcuni casi il tuo chirurgo può avvalersi della tecnica artroscopica per rimuovere dei corpi mobili, che possono essere frammenti di osso o cartilagine vaganti all’interno dell’articolazione.
Si possono trovare anche in giovane età. Questi corpi mobili possono prodursi per un trauma diretto sulle superfici articolari.
Abbastanza spesso nei pazienti più anziani il corpo mobile è associato al dolore e all’edema nella patologia artrosica.

LESIONI LEGAMENTOSE

I legamenti rendono stabile la tua articolazione. Uniscono osso ad osso ( al contrario dei tendini, che uniscono il muscoli all’osso). I legamenti più frequentemente interessati da lesioni sono il legamento crociato anteriore (LCA) ed il legamento collaterale mediale(LCM). Meno frequentemente il trauma coinvolge il legamento crociato posteriore (LCP) ed il collaterale laterale (LCL). Una rottura del legamento crociato può essere provocata da una distorsione improvvisa oltre il normale arco di escursione articolare.

Queste rotture possono avvenire per un trauma da contatto o in un cambio improvviso di direzione durante una attività sportiva.
Le lesioni del legamento collaterale mediale e del legamento collaterale laterale sono generalmente provocate da una forza applicata lateralmente o medialmente al ginocchio. Una rottura provoca dolore, tumefazione ed instabilità e può causare cedimenti. La tecnica artroscopica è utile per la diagnosi, specie per le lesioni del LCA e LCP, e viene utilizzata per la loro ricostruzione.

RICOSTRUZIONE DEL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE
Vengono usati di solito trapianti autologi:
– tendine rotuleo
– semitendinoso e gracile
– tendine quadricipitale

Oggi il trapianto utilizzato è il semitendinoso e il gracile perché permette un più rapido recupero funzionale senza alterare l’apparato estensore del ginocchio. Viene infatti preferito al tendine rotuleo nelle donne e negli sport no-contact.
Tecnica chirurgica:
– prelievo dei tendini (Video 1)
– preparazione dell’alloggiamento del neo legamento a livello femorale (Video 2)

Video 1

Video 2

il mio TEAM

EQUIPE CHIRURGICA

Dott. Eduardo Casciano

Dott. Eduardo Casciano

chirurgia della spalla e ginocchio

Seconda Università degli Studi di Napoli Indirizzo chirurgia della spalla e ginocchio.

dr Rosati chirurgo ortopedico

Dott. Carlo Rosati

Dirigente Medico Anestesista

Medico dello Sport presso l’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata – Roma

dr Massoni chirurgo ortopedico

Dott. Carlo Massoni

Dirigente Medico Ortopedico

Dirigente Medico Ortopedico presso l’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata – Roma

Dott. Marco Maiotti
Contatti

(+39) 346 960 61 20

(+39) 342 781 76 73

(+39) 335 624 06 44

info@marcomaiotti.it

Orari di lavoro

Lunedì dalle 10:00 alle 18:00
Martedì dalle 10:00 alle 18:00
Mercoledì dalle 10:00 alle 18:00
Giovedì dalle 10:00 alle 18:00
Venerdì dalle 10:00 alle 18:00
Sabato Chiusi
Domenica Chiusi