Prof. Marco Maiotti

La spalla per gli sportivi, un’articolazione complessa e delicata, è soggetta a traumi e dolori negli atleti di diverse discipline.

Cause del dolore alla spalla negli sportivi:

  • Movimenti ripetitivi: Sport come il nuoto, il tennis, il baseball e la pallavolo richiedono movimenti ripetitivi della spalla, che possono sovraccaricare i tendini e la cuffia dei rotatori, causando infiammazione e dolore.
  • Traumi: Cadute, incidenti o urti diretti alla spalla durante l’attività sportiva possono causare traumi come distorsioni, strappi muscolari, fratture o lussazioni.
  • Instabilità articolare: Una lassità congenita o acquisita dei legamenti della spalla può aumentare la suscettibilità a lussazioni o sublussazioni, causando dolore e instabilità.
  • Artrosi: L’usura della cartilagine articolare, frequente negli sportivi di età avanzata, può causare dolore, rigidità e limitazione della mobilità della spalla.
  • Tendinite: L’infiammazione dei tendini, come la tendinite della cuffia dei rotatori, è un problema comune negli sportivi, causato da microtraumi ripetuti o sovraccarico articolare.
  • Borsiti: L’infiammazione delle borse sierose che rivestono le articolazioni, come la borsite subacromiale, può causare dolore e difficoltà nei movimenti della spalla.

Sintomi del dolore alla spalla negli sportivi:

  • Dolore: Il dolore è il sintomo più comune, localizzato nella parte anteriore, laterale o posteriore della spalla, a seconda della zona colpita. Può essere presente a riposo o durante il movimento, peggiorando con attività specifiche.
  • Rigidità: La spalla può sentirsi rigida e difficile da muovere, soprattutto al mattino o dopo periodi di inattività.
  • Debolezza: La forza muscolare della spalla può diminuire, rendendo difficili alcune attività come sollevare oggetti o lanciare una palla.
  • Crepitio: Un rumore scricchiolante o crepitante può essere avvertito durante il movimento della spalla.
  • Gonfiore: In alcuni casi, la spalla può apparire gonfia e dolente al tatto.
  • Instabilità: Sensazione di “cedimento” o “fuori sede” della spalla, soprattutto durante determinati movimenti.

Diagnosi del dolore alla spalla negli sportivi:

La diagnosi del dolore alla spalla negli sportivi si basa su:

  • Storia clinica e sintomi: Il medico valuterà i sintomi del paziente, le sue attività sportive e lo sport praticato.
  • Esame fisico: Il medico valuterà la mobilità della spalla del paziente, cercando di identificare la limitazione dei movimenti, la presenza di dolore e di eventuali segni di infiammazione o instabilità.
  • Esami diagnostici: In alcuni casi, possono essere necessari esami diagnostici come radiografie, ecografie, risonanza magnetica o artroscopia per confermare la diagnosi, escludere altre patologie e valutare l’entità del danno.

Trattamento del dolore alla spalla negli sportivi:

Il trattamento del dolore alla spalla negli sportivi mira a ridurre il dolore e l’infiammazione, migliorare la mobilità e la funzionalità articolare, prevenire le recidive e permettere il ritorno all’attività sportiva. Le opzioni di trattamento includono:

  • Riposo: È importante ridurre o evitare le attività che causano dolore per permettere alla spalla di guarire.
  • Ghiaccio: Applicare impacchi di ghiaccio sulla spalla per 15-20 minuti, 3-4 volte al giorno, può aiutare a ridurre il dolore e l’infiammazione.
  • Farmaci: Farmaci antidolorifici e antinfiammatori non steroidei (FANS) possono essere utilizzati per alleviare il dolore e l’infiammazione.
  • Fisioterapia: La fisioterapia è un elemento chiave del trattamento. Esercizi di stretching e di rafforzamento delicati aiutano a migliorare la flessibilità, la forza e la mobilità della spalla, favorendo la guarigione e prevenendo le recidive. Il fisioterapista può anche insegnare tecniche di taping per sostenere la spalla e ridurre il dolore.
  • Iniezioni: In alcuni casi, possono essere somministrate iniezioni di corticosteroidi nell’articolazione della spalla per ridurre l’infiammazione e il dolore. Le iniezioni di PRP (plasma ricco di piastrine) possono anche essere utili per promuovere la guarigione dei tessuti danneggiati.
  • Intervento chirurgico: In casi gravi e refrattari ai trattamenti conservativi, può essere preso in considerazione un intervento chirurgico per riparare i tessuti danneggiati, come la cuffia dei rotatori, o per rimuovere tessuto cicatriziale.
  • Riabilitazione sportiva: Una volta completata la fase acuta del trattamento, la riabilitazione sportiva è fondamentale per il recupero completo e il ritorno all’attività sportiva. Il fisioterapista lavorerà con l’atleta per sviluppare un programma di esercizi specifico per il suo sport e per migliorare la forza, la potenza, la propriocezione e la coordinazione neuromotoria.

Prevenzione del dolore alla spalla negli sportivi:

  • Riscaldamento e stretching: Riscaldare i muscoli e fare stretching prima di ogni allenamento o partita è fondamentale per preparare il corpo allo sforzo e ridurre il rischio di infortuni.
  • Tecnica corretta: È importante imparare la tecnica corretta per eseguire i movimenti del proprio sport per evitare sovraccarichi articolari e traumi. Un istruttore o un allenatore qualificato può aiutare a correggere eventuali errori posturali o di movimento.
  • Ascoltare il proprio corpo: Se si avverte dolore alla spalla, è importante riposarsi ed evitare di praticare sport finché il dolore non scompare. Non forzare mai il dolore.
  • Graduale aumento dell’intensità: È importante aumentare gradualmente l’intensità e la durata degli allenamenti per evitare di sovraccaricare la spalla.
  • Rafforzamento muscolare: Esercizi di rafforzamento della muscolatura della spalla e del core aiutano a migliorare la stabilità dell’articolazione e a ridurre il rischio di traumi.
  • Recupero adeguato: Concedere al corpo il giusto riposo tra gli allenamenti e le partite è fondamentale per permettere ai muscoli di recuperare e prevenire infortuni.
  • Utilizzo di supporti: In caso di infortuni pregressi o di instabilità articolare, l’utilizzo di tutori o bendaggi può aiutare a sostenere la spalla e ridurre il dolore durante l’attività sportiva.
  • Scelta della racchetta o dell’attrezzatura giusta: Utilizzare una racchetta o un’attrezzatura di dimensioni e peso adeguati al proprio livello di gioco e alle proprie caratteristiche fisiche può aiutare a ridurre il rischio di infortuni.
  • Gestione dello stress: Lo stress può aumentare il rischio di infortuni. Tecniche di rilassamento come lo yoga o la meditazione possono aiutare a ridurre lo stress.
  • Alimentazione sana: Seguire una dieta sana ed equilibrata fornisce all’organismo i nutrienti necessari per la riparazione dei tessuti e il recupero muscolare.
  • Idratazione: Bere molta acqua prima, durante e dopo l’attività sportiva per mantenere i muscoli idratati e ridurre il rischio di crampi e infortuni.
  • Follow-up medico: È importante sottoporsi a regolari controlli medici per monitorare la salute della spalla e identificare precocemente eventuali problemi.

Prognosi per il dolore alla spalla negli sportivi:

La prognosi per il dolore alla spalla negli sportivi varia a seconda della gravità del danno, del tipo di trattamento e della disciplina sportiva praticata. Nella maggior parte dei casi, con un trattamento adeguato e una riabilitazione completa, gli sportivi possono tornare a praticare il loro sport a un livello competitivo. Tuttavia, in alcuni casi la guarigione può essere più lunga o la spalla può rimanere dolente o instabile, richiedendo ulteriori interventi terapeutici o limitando l’attività sportiva.

È importante consultare un medico se si avverte dolore alla spalla persistente o limitazione della mobilità, soprattutto se i sintomi peggiorano gradualmente nel tempo.

Questo articolo è stato scritto a scopo informativo e non sostituisce il parere medico professionale. In caso di dolore alla spalla o altri problemi medici, consultare un medico.

Apri la chat
Salve,
Serve aiuto?